CARRIE RODRIGUEZ + JOEL GUZMAN & SARAH FOX dal vivo al Circolo dei Malfattori – domenica 20 ottobre ore 18:00

LocandinaLCarrieRodriguez

CARRIE RODRIGUEZ + JOEL GUZMAN & SARAH FOX dal vivo al Circolo dei Malfattori – domenica 20 ottobre ore 18:00
¡Qué viva Donna!Un evento da non perdere, Carrie Rodriguez e Joel Guzman, texas e messico, il deserto e la frontiera. Prima Carrie Rodriguez, giovane cantautrice texana, voce, violino e chitarra tenore, presenterà il suo ultimo lavoro “Give Me All You Got” in anteprima, poi sarà il turno di Joel Guzman e la sua band e sarà subito Mexico, un turbinio di emozioni e ritmi inebrianti. Alla fine, speriamo, una bella jam session vedrà sul palco Joel e Carrie, per concludere nel migliore dei modi una serata che già si preannuncia magica.

La texana Carrie Rodriguez è una delle stelle del nuovo folk americano. La critica l’ha paragonata a Norah Jones e Lucinda Williams e il Club Tenco, da sempre sensibile alle nuove promesse della canzone d’autore, l’ha fortemente voluta come guest internazionale sul palco del Teatro Ariston l’11 novembre del 2011. Gli ospiti internazionali prima di lei sono stati artisti del calibro di Tom Waits, Joni Mitchell, Nick Cave, Patti Smith, Tom Jobin, Caetano Veloso, Gilberto Gil, Chico Buarque, Mercedes Sosa, Leo Ferré, Charles Trenet, per citarne alcuni. Il 2011 sembra essere l’anno della consacrazione per la giovane songwriter texana che, oltre alle numerose collaborazioni con John Prine, Mary Gauthier, Lucinda Williams, Bill Frisell etc, ha partecipato alla realizzazione del disco d’esordio dell’attore Jeff Bridges, prodotto dal genio di T Bone Burnett. Un destino segnato quello di Carrie, se si considera che suo padre David è un apprezzato folksinger con 9 dischi all’attivo e sua zia era Eva Garza, una delle più importanti voci messicane degli anni ’50. Molti esponenti di spicco della scena cantautorale americana erano amici di famiglia, su tutti Lyle Lovett, che ha avuto anche un ruolo fondamentale nella sua carriera. Ricorda Carrie: “papà mi regalò un disco di Leonard Cohen per i miei 9 anni, lo odiai. Ma poi lo riascoltai a 13 anni e lo amai…”. La svolta per la sua carriera arriva nel 2001 quando il songwriter Chip Taylor, l’autore di Wild thing (portata al successo da Jimi Hendrix) e fratello dell’attore John Voight, la nota nel corso del celebre festival SXSW di Austin e le propone di collaborare con lui. L’unione frutta 3 dischi in studio, 2 dischi live e innumerevoli tour in America ed Europa tra il 2002 e il 2007. È una palestra fondamentale per Carrie, che nel 2006 si sente pronta al grande salto e pubblica il suo primo disco solista Seven angels on a bicycle (con la partecipazione di Bill Frisell e Greg Leisz), cui seguirà nel 2008 She ain’t me (che include una canzone composta a 4 mani con Mary Gauthier) e nel 2009 il Live in Louisville, dove compaiono alcune canzoni eseguite in duo con Lucinda Williams. Nel 2010 decide di tributare il giusto omaggio agli artisti che l’hanno influenzata e le hanno permesso di crescere con l’album Love & circumstance. Il disco include canzoni di suo padre e sua zia, dei Little Village (Hiatt/ Lowe/Cooder/Keltner), Buddy & Julie Miller, Richard Thompson, Townes Van Zandt, Hank Williams, Lucinda Williams e altri. Il progetto è un personale ritratto del songwriting americano, filtrato attraverso il violino e la voce calda della Rodriguez che dichiara le sue radici e il suo amore verso la canzone d’autore. Carrie Rodriguez basa il suo stile e la sua musica su una solida capacità tecnica di strumentista, affinata negli anni di tour: il violino, in primis, il mandolino e la chitarra tenore. A questo aggiunge la sua voce sicura e corposa e una scrittura pungente e sempre alla ricerca di nuove atmosfere, come dimostra l’ultimissimo Give Me All You Got, il suo album più personale e autobiografico, che presenterà in anteprima nel prossimo tour italiano.

Joel Guzman & Sarah Fox

Capace di spaziare con la massima naturalezza tra rock e jazz, Joel Guzman affonda le sue radici musicali nella tradizione popolare americana, tra cajun, tex mex e folksongs. Joel e Sarah (texana, ma di madre messicana e padre cubano) si conobbero quando entrambi facevano parte della band Little Joe y la Familia, fu amore a prima vista, un amore che dura ormai da più di trent’anni e migliaia di concerti in giro per il mondo con le varie formazioni di cui hanno fatto parte o hanno fondato: dai Motion agli Human Touch (formazione di jazz contemporaneo), dai Trocadero (una band di salsa) ai Los Aztex in versione tex-mex o latin rock. Per diventare alla fine semplicemente Joel Guzman & Sarah Fox, la formazione con la quale si presentano al Circolo dei Malfattori, completata dal batterista Zeke Galvan e dal chitarrista Gabriel Guzman. “Dopo tanti anni finalmente siamo arrivati a una formazione che esalta il mio stile vocale e l’organetto trasversale ai generi di Joel”, dice Sarah, e Joel aggiunge “facciamo jazz folklorico al gusto di blues”.

L’organetto di Joel può essere ascoltato nei dischi di grandi artisti come T-Bone Burnett, Joe Ely, Buddy Miller, Chris Smithers, Rickie Lee Jones, Los Lobos, Lee Ann Womack, Marc Ribot e tantissimi altri. Più volte ospiti al prestigioso David Letterman Show, Joel e Sarah hanno ottenuto due Grammy Award nel 2005 con il disco Polkas, Gritos y Acordeones.

Una frase di Joel Guzman spiega bene perché l’organetto è così amato in tutto il mondo: “per me l’organetto è grande come un piano gran coda. E’ un piano gran coda. Quando metti insieme i bassi da un lato e gli acuti dall’altro è come qualunque altro strumento, sono solo bottoni, ma c’è così tanta storia dentro. Suonando l’organetto in Texas ho imparato che posso comunicare attraverso il mio strumento con chiunque, perché è un linguaggio universale. Sono sempre molto attento a preservarne la tradizione, ma allo stesso tempo superarla andando oltre”.

“Il nostro intento è semplicemente quello di esprimere musica onesta, musica integra, così quando saliamo sul palco possiamo suonare la nostra musica tradizionale e raggiungere così i vostri cuori.” Joel Guzman

Circolo dei Malfattori
Via Santarcangiolese, 4603
Poggio Berni (RN)

aperti ogni giorno dalle 19:00 escluso il lunedì – domenica aperti dalle 17:00

INGRESSO RISERVATO AI SOCI ARCI.
CONTRIBUTO ALL’INGRESSO PER FINANZIARE L’INIZIATIVA € 18,00.
x info: 3939496642

https://circolodeimalfattorisaladiana.wordpress.com/

Circolodeimalfattori.saladiana@gmail.com

Fb: circolo dei malfattori – sala diana

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...